Nuovo stop per Fontanarossa
CATANIA - Meno di ventiquattro ore di operatività per lo scalo catanese che è stato nuovamente chiuso alle 18.11 da una disposizione dell'Enac. Secondo il report dell'Ente, la nube di cenere vulcanica che, comunque non interessa la zona dell'aeroporto, potrebbe risultare pericolosa per traffico aereo se dovessero cambiare le condizioni metereologiche e la direzione del vento. L'ultimo volo decollato da Fontanarossa è stato alle 18,10, il Catania-Bologna della Meridiana.

«Il direttore dell'aeroporto di Catania, su parere conforme sia dell'unità di crisi e del Comitato tecnico scientifico, ha disposto la chiusura dell'aeroporto durante le ore notturne e subordina l'apertura di venerdì all'assenza di caduta di cenere sul campo». Lo afferma in un comunicato stampa la Sac, società aeroporto Catania. La riunione dell'unità di crisi nell'aeroporto Fontanarossa è in programma domani alle 5,30 e non alle 7,10 come inizialmente reso noto.

La chiusura dello scalo è stata decisa dall'unità di crisi composta da rappresentanti Enac, Enav, Sac e Aoc ed ha preso in esame la situazione meteo che prevedeva «la presenza di venti provenienti dai quadranti settentrionali per le prossime ore. Durante la riunione veniva anche riportata «dal bollettino meteo una leggerissima caduta di cenere vulcanica». Intanto le compagnie aeree che erano state accusate di essersi rifiutate di volare su Catania, sottolineano la situazione che rende oggettivamente difficile programmare i collegamenti in queste condizioni.

( da www.lasicilia.it )