Lavori di manutenzione di edifici scolastici

Termine ricevimento offerte 16.12.2002

I-Milano: Lavori di costruzione

2002/S 214-169920

1.   Ente appaltante: Provincia di Milano, Settore Appalti e Contratti, via Vivaio 1, I-20122 Milano. Tel.: 02 77 40 24 14, 02 77 40 22 55. Fax: 02 77 40 27 92. E-mail: appalti@provincia.milano.it. URL: www.provincia.milano.it.
2. a) Procedura di aggiudicazione: Aperta.
  b) Forma contrattuale: Esecuzione.

Si tratta di un accordo quadro? No.

3. a) Luogo di esecuzione: Milano e Provincia (Vd. Allegato A al Capitolalo Speciale d'appalto Elenchi degli Stabili).
  b) Natura ed entità dei lavori, opzioni: CPV: 45000000, 45500000, 45520000.
Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice: lavori di ordinaria e straordinaria manutenzione presso gli istituti scolastici superiori della provincia di Milano per il triennio 2003-2005.

Contratto d'appalto, ai sensi dell'art. 19, commi 4 e 5 della L. n. 109/1994 e s.m.i. stipulato a misura ai sensi del comma 3 dell'art. 326 della L. n. 2248/1865, allegato f appalto suddiviso in nove lotti: lotto 1 - lotto 2 - lotto 3 - lotto 4 - lotto 5 -lotto 6 - lotto 7 - lotto 8 - lotto 9.

Per ciascun lotto l'importo complessivo dell'appalto (IVA esclusa) è di 2 416 000,00 EUR (IVA esclusa) di cui 72 480,00 EUR per attuazioni piani di sicurezza non soggetto a ribasso e 2343 520,00 EUR (IVA inclusa) quale importo posto a base di gara e soggetto a ribasso.

Per ciascun lotto le categorie sono le seguenti: categoria prevalente OG1 importo 1 256 320,00 EUR.

Parti di cui si compone il lavoro: categorie OS30 importo 483 200,00 EUR e OS6 importo 338 240,00 EUR.

Ulteriori categorie: OS3 importo 193 280,00 EUR OS8 importo 96 640,00 EUR e OG12 importo 48 320,00 EUR.

Quantitativo o entità totale: 21 744 000,00 EUR di cui 21 091 680,00 EUR a base d'asta e 652 030,00 EUR per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso.

  c) Divisione in lotti: Sì.

Le offerte possono essere presentate per tutti i lotti.

  d)
4.   Termine ultimo per il completamento o durata del contratto e per l'avvio dei lavori: 36 mesi e 870 giorni dalla data di consegna dei lavori.
5. a) Richiesta di documenti: Provincia di Milano, Direzione Centrale Edilizia Scolastica, Settore Grandi Opere Scolastiche, via Petrarca 20, I-20123 Milano. Telefono: 02 77 40 46 20. Telefax: 02 77 40. URL: www.provincia.milano.it.
  b) Modalità di pagamento: 25 EUR.

Condizioni e modalità di pagamento: il pagamento va effettuato presso la Cassa Economale (Tel. 02 77 40 22 13) via Vivaio 1 Milano o con versamento bancario a favore della Cariplo Tesoreria Provinciale sul c/c n 120/9 ABI 6070 CAB 01775.

6. a) Termine per il ricevimento delle offerte: 16.12.2002 (12.00).
  b) Indirizzo: Provincia di Milano, Ufficio Protocollo, via Vivaio 1, I-20123 Milano. Telefono: 02 77 40 22 25. Telefax: 027 40 22 03. URL: www.provincia.milano.it.
  c) Lingua o lingue: Italiano.
7. a) Persone ammesse ad assistere all'apertura delle offerte: Le sedute di gara sono pubbliche, ma soltanto i titolari o i rappresentanti legali delle ditte partecipanti, o persone munite di procura speciale hanno diritto di parola e di chiedere che le loro dichiarazioni vengano inserite a verbale.
  b) Data, ora e luogo: 17.12.2002 (9.30).

Palazzo sede della Provincia di Milano, via Vivaio 1.

8.   Cauzioni e garanzie: Cauzione provvisoria: 48 320,00 EUR. Nel caso in cui l'impresa presenti offerta per più lotti, la cauzione potrà essere unica e riferita a tutti i lotti per cui concorre.

Cauzione definitiva: 10% dell'importo contrattuale netto. Le imprese di cui al comma 11-quater dell'art. 8 della legge n. 109/94 testo vigente possono usufruire del beneficio di riduzione del 50% della cauzione allegando la certificazione di qualità UNI EN ISO 9000, si richiama integralmente l'art. 30 della legge 109/94 testo vigente.

9.   Modalità di finanziamento e di pagamento: Mezzi ordinari di bilancio. I pagamenti saranno disposti secondo le indicazioni del capitolato speciale d'appalto.
10.   Forma giuridica del raggruppamento di imprenditori: È ammessa la partecipazione di riunioni di concorrenti ai sensi ed alle condizioni di cui agli artt. 13 della L. n.. 109/1994 e 93, 94, 95 del DPR N. 554/1999.
11.   Condizioni minime: - Attestazione in originale o in copia conforme rilasciata da una SOA che documenti il possesso di qualificazione per categoria OG1 classifica IV, per categoria OS30 classifica il nonché per categoria OS3 classifica I. Nel caso in cui l'impresa sia qualificata per la sola categoria prevalente OG1 dovrà, a pena di esclusione, dichiarare il subappalto per l'esecuzione delle lavorazioni appartenenti alla categoria OS3, nonché costituire A.T.I. verticale con altra ditta qualificata per la categoria OS30, non subappaltabile.

- dichiarazione resa, ai sensi e per gli effetti degli artt. 46, 47, 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, dal legale rappresentante, in carta semplice e corredata da copia fotostatica non autenticata del documento d'identità, ed attestante:

a) l'insussistenza di una delle cause di esclusione di cui alle lettere da a) ad h) dell'art.75 del D.P.R. n. 554/1999 così come integrato dal D.P.R. n. 412/2000, tale dichiarazione, per le cause di esclusione di cui alle lettere b) e c), dovrà essere resa dai soggetti ivi elencati; nonché;

b) l'inesistenza di rapporti di controllo o di collegamento ai sensi dell'art. 2359 C.C. con altre imprese partecipanti alla gara;

c) l'inesistenza di situazioni di coincidenza di soggetti titolari di organi tecnico-amministrativi rispetto alle medesime imprese;

d) di giudicare gli elaborati progettuali adeguati, i lavori realizzabili, i prezzi remunerativi e tali da consentire l'offerto ribasso nonché di aver tenuto conto nella redazione dell'offerta degli oneri non riducibili derivanti dall'attuazione delle prescrizioni di sicurezza e di salute da attuare nei cantieri temporanei nonché dall'attuazione del piano delle misure per la sicurezza fisica dei lavoratori previste dal D.lgs. n. 626/94 come modificato dal D.lgs, n. 242/96;

e) di aver esaminato gli elaborati progettuali e di aver visitato i luoghi di esecuzione e, quindi, di essere a conoscenza delle condizioni locali e di tutte le circostanze generali e particolari suscettibili di influire sulla determinazione del prezzo, sulle condizioni contrattuali e sull'esecuzione dei lavori;

La visita ai luoghi di lavoro dovrà essere effettuata per ciascun lotto presso un solo istituto giudicato dall'ente più rappresentativo per i lavori oggetto del presente appalto e indicato nel relativo elenco (Vd. allegato a del CSA: elenchi degli stabili). Detta visita più essere effettuata da un rappresentante legale o dal direttore tecnico o da un tecnico delegato dell'impresa singola o mandataria (non è ammessa rappresentanza di più di un soggetto giuridico), prima di eseguire la visita, le ditte sono tenute a prendere accordi ed a ritirare la modulistica attestante l'avvenuta visita - da allegare alla presente dichiarazione - presso i settori o i servizi cui fanno riferimento i singoli lotti (v. allegato A del C.S.A.: elenchi degli stabili) le visite ai luoghi di lavoro dovranno essere effettuate dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00, previ accordi con gli istituti;

f) di aver verificato la disponibilità della mano d'opera necessaria per l'esecuzione dei lavori nonché la disponibilità di attrezzature adeguate all'entità ed alla tipologia e categoria dei lavori in appalto;

g) di essere in regola con le norme di cui alla legge n. 68/99 in materia di diritto al lavoro dei disabili oppure di non essere soggetta a tale norma;

h) di non essersi avvalsa di piani individuali di emersione di cui alla L. n. 383 del 2001 ovvero di essersi avvalsa di piani individuali di emersione di cui alla legge 383 del 2001 ma che il periodo di emersione si è concluso;

i) il possesso dei requisiti tecnico-professionali in materia di applicazione della vigente legislazione antinfortunistica (il modello da utilizzare è fornito dal settore o servizio competente);

l) di voler accedere al subappalto per l'esecuzione delle lavorazioni afferenti a categorie per le quali non si possiede la qualificazione SOA;

m) di impegnarsi a costituire una sede operativa decentrata come specificato dall'art. 9 del capitolato speciale d'appalto.

B) Situazione giuridica - prove richieste:

qualora la ditta aggiudicataria fosse assoggettabile alle norme della legge n. 68/99, tale dichiarazione dovrà essere integrata con apposita certificazione rilasciata dagli uffici competenti dalla quale risulti l'ottemperanza alle norme della legge n. 68/1999.

12.   Periodo di tempo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta: 90 giorni (dalla scadenza fissata per la ricezione delle offerte).
13.   Criteri di aggiudicazione: Prezzo più basso.

L'appalto verrà aggiudicato con il criterio del prezzo più basso determinato mediante offerte segrete al ribasso, formulate necessariamente in percentuale sull'elenco prezzi (allegato B al CSA), con le modalità di cui all'art. 21 - comma 1, lettera A e comma 1-bis della legge n. 109/1994, testo vigente. La percentuale di riferimento per l'individuazione della soglia d'anomalia sarà calcolata con arrotondamento alla terza cifra dopo la virgola. Sono escluse le offerte in aumento; si procederà all'aggiudicazione anche in caso di unica offerta valida. Le offerte devono essere in bollo. Ciascuna ditta offerente non potrà aggiudicarsi più di un lotto. Si procederà all'apertura dei plichi contenenti le offerte secondo l'ordine numerico dei lotti da aggiudicare. In considerazione dell'importo di ciascun lotto non superiore ad 2 416 000,00 EUR e pertanto inferiore alla soglia comunitaria, si procederà all'esclusione automatica delle offerte anomale determinate con la procedura di cui all'art, 21 comma 1 - bis della L. 109/94, testo vigente.

14.   Varianti: No.
15.   Altre informazioni: Tipo di amministrazione aggiudicatrice: livello regionale/locale.

Indirizzo presso il quale è possibile ottenere ulteriori informazioni: Provincia di Milano, Direzione Centrale Edilizia Scolastica, via Petrarca 20, I-20123 Milano. Telefono: 02 77 40 46 20. Telefax: 02 77 40. URL: www.provincia.milano.it.

Numero di riferimento attribuito al dossier dall'amministrazione aggiudicatrice: 175874/2002/8997/2002.

Trattasi di bando non obbligatorio? No.

L'appalto è connesso ad un progetto/programma finanziato dai fondi dell'UE? No.

Le informazioni di natura tecnica concernenti in particolare il Capitolato Speciale d'Appalto e la dichiarazione relativa ai requisiti di ordine tecnico-professionali, nonché quelle relative alla visita ai luoghi di lavoro sono di competenza dei settori o dei servizi cui si riferiscono i lotti (V. allegato A al CSA.: elenchi stabili). Le informazioni di natura amministrativa concernenti i documenti da preparare per la partecipazione alla gara, potranno essere richieste al settore Appalti e Contratti Tel.: 02 77 40 24 14. Fax: 02 77 40 27 92.

A pena di esclusione, il plico di trasmissione della documentazione di gara deve:

- includere, oltre alla documentazione relativa ai requisiti minimi per l'ammissione alla partecipazione, una busta sigillata contenente l'offerta redatta in lingua italiana (per sigillo si intende l'apposizione di ceralacca su tutti i lembi di chiusura);

- essere chiuso, controfirmato sui lembi di chiusura, e recare all'esterno l'indicazione dei lotti per i quali il concorrente presenta offerta e la seguente frase:

"Asta per i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria presso gli istituti scolastici superiori della provincia di Milano per il triennio 2003-2005".

L'impresa che intenda presentare offerta per più di un lotto dovrà produrre in un unico plico: una busta contenente la documentazione e le dichiarazioni relative ai requisiti di ammissione alla gara, e, per ogni lotto a cui intende partecipare, una busta sigillata con le modalità sopraindicate, recante all'esterno l'indicazione del lotto a cui si riferisce, contenente l'offerta economica.

Il plico medesimo deve pervenire, direttamente o a mezzo posta ad esclusivo rischio del mittente, all'Ufficio Protocollo di via Vivaio, 1.

L'esecutore dei lavori dovrà stipulare una polizza assicurativa a copertura dei danni subiti dalla stazione appaltante per una somma assicurata di 5 400 000,00 EUR di cui 2 500 000,00 EUR per danni ad impianti ed opere preesistenti nonché una polizza di 500 000,00 EUR contro la responsabilità civile verso terzi, secondo quanto stabilito dall'art. 103 comma 2 del D.P.R. 554/99.

Documentazione da inserire nel plico di trasmissione, a pena di esclusione, per ottenere l'ammissione alla partecipazione alla gara:

1) cauzione provvisoria prestata anche a mezzo di fidejussione bancaria o assicurativa di durata non inferiore a 180 giorni dal termine perentorio di presentazione delle offerte. Detta cauzione dovrà essere accompagnata dall'impegno del fidejussore a rilasciare la garanzia fidejussori definitiva nonché dalla dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, resa dal fideiussore e corredata da copia fotostatica non autenticata del documento d'identità, di essere legittimato ad emettere fidejussione per tipologia ed importo richiesti il modello è disponibile presso il settore Appalti e Contratti;

2) la dichiarazione resa, ai sensi e per gli effetti degli artt. 46, 47, 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000 di cui al punto 11, paragrafo B) del presente bando;

3) la dichiarazione d'impegno di cui al punto 11, paragrafo B) del presente bando;

4) l'attestazione SOA.

Per i raggruppamenti di imprese:

Per i consorzi e le associazioni temporanee di tipo orizzontale si richiamano gli artt. 10 e segg. della legge n. 109/94, testo vigente, e gli artt. 93 e 95 del D.P.R. n 554/99 con la precisazione che, a pena di esclusione:

a) la ditta mandataria o capogruppo deve fornire la cauzione provvisoria e rendere la dichiarazione d'impegno di cui al punto 11, pararafo B);

b) la ditta mandataria o capogruppo e ciascuna delle ditte mandanti o consorziate, che eseguiranno le lavorazioni, devono:

1. produrre dichiarazione d'impegno a costituire il raggruppamento od il consorzio ed a conferire mandato collettivo speciale con rappresentanza alla ditta indicata come mandataria negli atti di gara;

2. dichiarare la percentuale dei lavori che le ditte raggruppate intendono rispettivamente eseguire;

3. dichiarare quanto prescritto al punto 11, paragrafo B) del presente bando;

4. presentare l'attestazione SOA da cui risulti il possesso del requisito di qualificazione SOA rispettivamente nella misura minima del 40% e del 10% di quanto richiesto per l'impresa singola. L'impresa mandataria in ogni caso deve dichiarare il possesso dei requisiti minimi di qualificazione in misura maggioritaria rispetto a quelli posseduti da ciascuna mandante;

5. sottoscrivere l'offerta economica.

Per i consorzi e le associazioni temporanee di tipo verticale si richiama quanto esposto per i raggruppamenti orizzontali con la precisazione che l'impresa mandataria o capogruppo e ciascuna delle imprese mandanti o consorziate devono possedere i requisiti prescritti per l'impresa singola rispettivamente con riferimento alla categoria prevalente ed alle categorie che intendono assumere ed ai corrispondenti singoli importi.

Subappalto: relativamente alle condizioni di accesso al subappalto si richiama l'art. 34 della legge n. 109/94 così come modificato dalla legge n. 415/98, l'art. 18 della legge n. 55/90, la lettera c) dell'art. 30 del D.P.R. n. 34/2000 e infine l'art. 141 del DPR 554/99 precisando che l'amministrazione non provvederà a corrispondere direttamente al subappaltatore od al cottimista l'importo dei lavori dagli stessi eseguiti.

Non verranno prese in considerazione dichiarazioni di subappalto contenute nella busta riservata all"offerta economica.

Si comunica inoltre che:

- si darà applicazione all'art. 10, comma 1-TER, della legge n, 109/94, così come integrato dalla legge n. 415/98;

- le spese contrattuali sono a carico della ditta aggiudicataria,, che dovrà produrre all'Ente la documentazione richiesta per la stipulazione del contratto ed indicata all'art. 6 del C.S.A., entro 10 giorni dalla data di comunicazione dell'avvenuta aggiudicazione pena l'incameramento della cauzione provvisoria per il suo intero importo;

- il risultato definitivo della gara sarà quello formalizzato con successivo provvedimento di aggiudicazione;

- per la dichiarazione di cui al punto 11, paragrafo B) del presente bando il concorrente dovrà utilizzare il modello disponibile presso il settore Appalti e Contratti.

Si avverte che i verbali di gara saranno resi disponibili sul sito internet dell'Ente. Le ditte partecipanti sono invitate ad indicare i numeri di telefono e di fax, l'eventuale indirizzo e-mail nonché il codice d'attività (quale risulta dal certificato di attribuzione di partita IVA) oltre che a trasmettere, unitamente alla documentazione per la gara, una busta regolarmente affrancata per la restituzione della cauzione provvisoria.

Le funzioni di "responsabili del procedimento" per la fase di esecuzione dei lavori verranno svolte da: lotto 1: Ing. Anna Zanzonico - lotto 2: Geom. Giovanni Grassi, lotto 3: Geom, Augusto Ripamonti - lotto 4: Arch. Stefano Salvaderi, lotto 5: Ing. Carlo Ballabio - lotto 6: Ing. Carlo ballabio - lotto 7: Arch. Nicola Bornino - lotto 8- Geom, Angelo Foletti - lotto 9: Geom. Gabriele Andrini.

16.  
17.   Data di invio del bando: 24.10.2002.
18.   Data di ricevimento del bando: 24.10.2002.
19.   Nell'ambito dell'accordo "AAP": No. ( da www.italiapuntodoc.it