La domenica non incide sul diritto alla retribuzione

Lo stipendio ai precari va dal 1° settembre 2002

Alcuni provveditorati avevano assunto dal 2 settembre

Circolare Istruzione 95/2002

I docenti precari, che sono stati assunti con incarichi di supplenza annuale e temporanea fino al termine delle lezioni, hanno diritto ad essere pagati anche per la giornata del 1° settembre. Il fatto che tale termine cada di domenica, infatti, non incide, infatti, sul diritto alla retribuzione, perché costituisce causa di forza maggiore. Dunque non dipendente dalla volontà dei lavoratori.

E’ quanto dispone una circolare del Ministero dell’istruzione, emanata il 26 agosto scorso, che pone fine alla querelle sull'esistenza o meno del diritto al corrispettivo per il primo giorno dell’anno scolastico, che cade, appunto, di domenica.

Il Ministero, peraltro, ha ribadito l’orientamento precedentemente espresso nel 1991, anno in cui si verificò lo stesso problema.

Dipartimento per i servizi nel territorio e per lo sviluppo dell'istruzione

Il Capo Dipartimento

Circolare Ministeriale n. 95

Prot. N. 2444/Dip/U02

Roma, 26 agosto 2002

Oggetto: Decorrenza giuridica ed economica dei contratti a tempo determinato - Anno scolastico 2002/2003.

In esito ai quesiti rivolti a questo Ufficio circa la decorrenza da dare ai contratti a tempo determinato del personale dalla scuola stipulati entro il 31 agosto p.v. e relativi all'anno scolastico 2002/2003, in considerazione della coincidenza della data del 1° settembre con il giorno domenicale, si comunica quanto segue:

a.        a.        la decorrenza da assegnare ai contratti è quella del 1° settembre - data di inizio dell'anno scolastico;

b.       b.       la circostanza poi che tale data coincida con la domenica, e quindi con la chiusura delle scuole e con la materiale impossibilità per il personale di assumere servizio, configura una causa di forza maggiore che non si ritiene possa incidere sulle posizioni giuridiche soggettive, previdenziali ed assistenziali, né sul diritto all'intera retribuzione mensile.

Si richiama al riguardo analogo avviso espresso da questo Ministero sull'argomento (nota ministeriale prot. n. 5452/275/MS del 19/10/1991 [1] )

IL CAPO DIPARTIMENTO

                                                                                                                                                         F.to Pasquale Capo

Note

[1] Ecco il testo della nota, emanata dall’allora Ministro Misasi:

 “… In proposito scrivente amm.ne ritiene che casuale coincidenza giornata domenicale con data inizio anno scolastico, costituendo causa di forza maggiore che impedisce materiale assunzione in servizio, non potest incidere negativamente, secondo principi generali ordinamento giuridico, né su posizioni giuridiche soggettive, previdenziali et assistenziali, né, quindi, su diritto at intera retribuzione mensile personale in questione.
Personale cui sopra (allora incaricato annuale e supplente annuale) che abbia assunto effettivo servizio da 2 settembre, habet pertanto titolo at percepire retribuzione mese
settembre 1991 comprensiva anche giornata domenicale in questione”.