Firmato il protocollo di intesa tra Ministero ed Anci sull' E - Government

Al via la modernizzazione della Pubblica Amministrazione

Lo comunica il Ministero dell'Innovazione e Tecnologia

Ministero Innovazione e Tecnologie, comunicato 19/12/2002

Strategie comuni tra Ministero ed enti locali nel processo di modernizzazione della Pubblica Amministrazione: il Ministro dell'Innovazione tecnologica. Lucio Stanca, ed il Presidente dell'A.N.C.I. Leonardo Dominici hanno sottoscritto un protocollo di intesa per lo sviluppo e l’attuazione di strategie comuni nel processo di modernizzazione della Pubblica Amministrazione del Paese e per la promozione, a livello locale, della Società dell’Informazione.

L'intesa prevede, tra l'altro, la creazione dello sportello elettronico delle imprese e la diffusione del telelavoro nell'ambito dello sviluppo dell'E - government.

Protocollo di intesa tra il Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie ed il Presidente dell'A.N.C.I. - Comunicato del 19 dicembre 2002.

Il Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie, Lucio Stanca, e il Presidente dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, Leonardo Dominici, hanno sottoscritto oggi a Roma, nella sede dell’Anci, un protocollo d’intesa per lo sviluppo e l’attuazione di strategie comuni nel processo di modernizzazione della Pubblica Amministrazione del Paese e per la promozione, a livello locale, della Società dell’Informazione.

L’accordo prevede, tra l’altro, la stretta collaborazione tra Ministero e Anci per la creazione dello “Sportello elettronico per le imprese”, che dovrà essere il punto d’incontro tra i processi innovativi già in corso, quali lo sportello unico per le attività produttive, il Portale nazionale per le imprese, i servizi previsti dai progetti di e-Government in via di realizzazione.

Tra gli obiettivi del Protocollo, inoltre, la realizzazione di strategie per lo sviluppo dell’e-Learning per il personale comunale, del telelavoro, e per la diffusione di infrastrutture a banda larga nei territori comunali. In particolare tra gli ambiti di collaborazione nella Società dell’Informazione se ne segnalano due: lo sviluppo di servizi avanzati per la mobilità, che riguarda soprattutto le grandi aree metropolitane, e quello relativo alla “inclusione sociale”, che riguarda i servizi per gli anziani, per i disabili, per gli abitanti dei centri minori.

La firma del protocollo di oggi, è un nuovo e importante passo nella realizzazione di una “visione condivisa” nello sviluppo dell’e-Government, che rappresenta il riferimento complessivo delle future collaborazioni tra Governo, Regioni Comuni e Comunità Montane. Nell’ottica della nuova concezione di Stato federale - in cui l’architettura istituzionale del Paese non è più gerarchica ma di cooperazione paritaria fra le amministrazioni - questa nuova “visione” trova una straordinaria opportunità di cooperazione nelle nuove tecnologie. L’attuazione dell’e-Government, infatti, non è solo una risorsa per la competitività del Paese, ma è la premessa per migliorare il rapporto fra cittadini e istituzioni.

L’intesa tra Ministero e Anci assume un’importanza ancora maggiore in vista della prossima apertura dei 138 “cantieri” - frutto del primo Avviso per il cofinanziamento da parte del Ministero per l’Innovazione e le Tecnologie dei progetti di e-Government presentati da Regioni, Province, Comuni e Comunità Montane - per la fornitura in rete di servizi ai cittadini e alle imprese.

Roma, 19 dicembre 2002

(Comunicato a cura dell'Ufficio Stampa del Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie) ( da www.italiapuntodoc.it )