Convertito il decreto legge che blocca le tariffe fino a novembre

I nuovi criteri sulle tariffe dei servizi pubblici

Deciderà il Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro competente

Legge  28 ottobre 2002, n.238

 

Blocco delle tariffe dei servizi pubblici  fino almeno al 30 novembre 2002 e incarico al  Consiglio dei Ministri per stabilire i criteri di formazione dei nuovi prezzi dei servizi. Sono le novità introdotte decreto legge 193/2002, convertito dalla legge 238/2002, pubblicata sulla G.U. del 30 ottobre 2002.  Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro competente, provvederà ad emettere i nuovi atti di indirizzo, che saranno formalizzati con decreto del Presidente del Consiglio. Fino ad allora, e comunque almeno fino al 30 novembre prossimo, restano in vigore le tariffe come determinate prima del 1 agosto 2002.

 

Legge  28 ottobre 2002, n.238

Conversione in legge del decreto-legge 4 settembre 2002, n. 193, recante misure urgenti in materia di servizi pubblici.

 

La  Camera  dei  deputati  ed  il  Senato  della  Repubblica  hanno approvato;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Promulga

la seguente legge:

 

Art. 1.

1.È  convertito  in  legge  il decreto-legge 4 settembre 2002, n. 193, recante misure urgenti in materia di servizi pubblici.

2.La  presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

La  presente  legge, munita del sigillo dello Stato, sarà inserita nella  Raccolta  ufficiale  degli  atti  normativi  della  Repubblica italiana. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato.

 

Data a Roma, addì 28 ottobre 2002

 

CIAMPI

Berlusconi,  Presidente  del  Consiglio dei Ministri

Marzano,   Ministro   delle   attività produttive

Visto, il Guardasigilli: Castelli

 

 

Testo del decreto-legge 4 settembre 2002, n. 193 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 207 del 4 settembre 2002), convertito, senza modificazioni, dalla legge 28 ottobre 2002, n. 238, recante: “Misure urgenti in materia di servizi pubblici”.

 

Art. 1.

1.  Fermo  quanto disposto dalla normativa vigente, con decreto del Presidente  del  Consiglio  dei  Ministri,  previa  deliberazione del Consiglio  dei Ministri adottata su proposta del Ministro competente, sono stabiliti criteri generali integrativi per la determinazione delle  tariffe  dei  servizi  pubblici  di cui alla legge 14 novembre 1995, n. 481.[1]

2.  In attesa dell’adozione dei provvedimenti previsti dal comma 1, e  comunque  fino  al  30 novembre  2002,  si  applicano  le  tariffe determinate anteriormente al 1 agosto 2002.

 

Art. 2.

1.  Il  presente  decreto  entra  in  vigore il giorno successivo a quello   della  sua  pubblicazione  nella  Gazzetta  Ufficiale  della Repubblica italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.

 

[1] La  legge  14 novembre 1995, n. 481, reca: “Norme per la  concorrenza  e  la  regolazione dei servizi di pubblica utilità.  Istituzione  delle  Autorità di regolazione dei servizi di pubblica utilità.”.

2002 ( da www.italiapuntodoc.it )