DECRETO 19 dicembre 2003.
Graduatorie delle istanze di finanziamento di cui alla misura 4.13b del P.O.R. Sicilia 2000/2006 "Sostegno alla creazione, al riconoscimento comunitario ed al controllo di prodotti regionali di qualità" ed elenco delle iniziative non ammissibili.

IL DIRIGENTE GENERALE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI


Visto lo Statuto della Regione;
Vista la legge regionale 29 dicembre 1962, n. 28 e successive modifiche ed integrazioni;
Visto il decreto del Presidente della Regione siciliana del 20 novembre 2000, emesso a seguito della deliberazione di Giunta di Governo n. 260 del 18 ottobre 2000, con la quale si adotta il P.O.R. Regione siciliana 2000/2006, già approvato dalla Commissione europea con decisione C (2000) 2346 dell'8 agosto 2000, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana n. 10 del 9 marzo 2001;
Vista la legge regionale 23 dicembre 2000, n. 32, recante disposizioni per l'attuazione del P.O.R. Sicilia 2000/2006 e di riordino dei regimi di aiuto alle imprese;
Considerato che con delibera della Giunta regionale n. 325 dell'8 agosto 2001 è stato adottato il Complemento di programmazione;
Vista la legge regionale 15 maggio 2000, n. 10 "Norme sulla dirigenza e sui rapporti di impiego e di lavoro alle dipendenze della Regione siciliana";
Visto il decreto n. 189 del 21 febbraio 2001, con il quale è stato approvato il contratto individuale all'avv. Felice Crosta con l'incarico di dirigente generale del dipartimento interventi strutturali;
Visto il decreto n. 2875 del 17 dicembre 2001, con il quale è stato approvato il contratto individuale del dott. Pietro Miosi, preposto al servizio 8° - tutela, valorizzazione e promozione dei prodotti agro-alimentari, dal quale discende il potere di adottare provvedimenti amministrativi con l'esercizio dei poteri di spesa e di acquisizione delle entrate;
Visto il bando della sottomisura 4.13b "Sostegno alla creazione, al riconoscimento comunitario, al controllo di prodotti regionali di qualità", pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana n. 27 del 13 giugno 2003;
Vista la circolare del dipartimento interventi strutturali del 7 dicembre 2001, prot. n. 4397, sulle "modalità procedurali" per una corretta attuazione del P.O.R. Sicilia 2000/2006;
Visto l'art. 4 della legge regionale n. 22 del 29 dicembre 2001, che sostituisce l'art. 39 della legge regionale n. 8 del 17 marzo 2000;
Considerato che nel Complemento di programmazione della misura 4.13 è programmato per l'intero periodo 2000-2006 un intervento finanziario per un totale di E 15.416.000 ed il relativo valore totale di risorse pubbliche di E 15.416.000, con un tasso di partecipazione del 75% a carico del fondo strutturale FEAOAG;
Tenuto conto che la dotazione finanziaria del sopracitato bando per la realizzazione degli interventi di cui alla sotto - misura 4.13b) è pari a E 9.960.278;
Vista la decisione della Commissione della Comunità europea C (2003) 3982 del 21 ottobre 2003, con la quale sono state approvate le modifiche apportate alla scheda tecnica della misura 4.13 con decorrenza 1 aprile 2003, che figurano all'allegato II della medesima decisione;
Considerato che il dipartimento interventi strutturali sta avviando la procedura scritta per l'esame e l'approvazione delle modifiche alla sottomisura 4.13b che prevede tra l'altro la menzione dei vini I.G.T.;
Tenuto conto che le risorse finanziarie relative alla erogazione del contributo per la realizzazione delle iniziative di cui al P.O.R. 2000/2006 sono allocate nel capitolo 542051 del bilancio della Regione siciliana - rubrica dell'Assessorato dell'agricoltura e delle foreste;
Visto il verbale redatto in data 18 dicembre 2003 dal dirigente del servizio VIII dr. Pietro Miosi e dalla dirigente dell'unità operativa n. 44 dr.ssa Anna Gullotto, con il quale sono state predisposte le tre graduatorie relative ai consorzi di tutela (allegato A), alle imprese singole ed associate (allegato B) e agli enti pubblici e/o misti gestori di aree naturali protette (allegato C) e l'elenco delle istanze non ammissibili (allegato D);
Visto l'allegato A del presente provvedimento dove è riportata la graduatoria relativa ai progetti presentati dai consorzi;
Visto l'allegato B del presente provvedimento dove è riportata la graduatoria relativa ai progetti presentati dalle imprese singole ed associate;
Visto l'allegato C del presente provvedimento dove è riportata la graduatoria relativa ai progetti presentati dagli enti parco e dai G.A.L.;
Visto l'allegato D del presente provvedimento dove è riportato l'elenco delle iniziative non ammissibili;
Ritenuto, pertanto, di dover procedere all'approvazione delle suddette graduatorie delle iniziative ammissibili riportate negli allegati A, B e C, nonché dell'allegato D relativo alle iniziative non ammissibili;

Decreta:

Art. 1


Per quanto esposto nelle premesse, sono approvate le graduatorie delle istanze di finanziamento presentate dai diversi soggetti beneficiari a valere sulla misura 4.13b, di cui agli allegati elenchi che fanno parte integrante del presente decreto, contraddistinti con le lett. A, B, C, delle rispettive graduatorie.

Art. 2


Sono ammessi con riserva nell'allegato B alcuni beneficiari in attesa della definizione della procedura scritta che il dipartimento interventi strutturali sta avviando per l'esame e l'approvazione delle modifiche alla sottomisura 4.13b, che prevede tra l'altro la menzione dei vini I.G.T.; per i suddetti beneficiari le spese saranno riconoscibili dopo l'approvazione da parte della Commissione europea della suddetta procedura.

Art. 3


E' approvato l'elenco delle iniziative non ammissibili presentate dai diversi soggetti beneficiari a valere sulla misura 4.13b di cui all'allegato D che fa parte integrante del presente decreto.

Art. 4


Per le iniziative inserite in graduatoria si applica la riserva finanziaria destinata ai P.I.T., come previsto al paragrafo n. 5 (area territoriale di attuazione) del citato bando della misura 4.13b.

Art. 5


Le istanze di cui all'art. 1 riportate negli allegati A, B, C, del presente provvedimento sono ammesse al successivo finanziamento.

Art. 6


Con successivo provvedimento saranno determinati gli importi di spesa approvati, quelli concessi, le modalità di erogazione nonché tutte le prescrizioni e/o obblighi cui deve attenersi il destinatario dell'aiuto ed eventuali anticipi, nel rispetto di quanto previsto dal bando e dalla normativa vigente.

Art. 7


Per la realizzazione dei progetti di cui all'art. 1, sono destinate le somme allocate nel capitolo 542051 del bilancio della Regione siciliana - rubrica dell'Assessorato dell'agricoltura e delle foreste.
Il presente provvedimento sarà trasmesso alla Corte dei conti per la relativa registrazione.
Palermo, 19 dicembre 2003.

 

CROSTA 

 

 

Registrato alla Corte dei conti, sezione controllo per la Regione siciliana, addì 30 gennaio 2004, reg. n. 1, Assessorato dell'agricoltura e delle foreste, fg. n. 8.

Cliccare qui per visualizzare gli allegati in formato PDF