ASSESSORATO DEL BILANCIO E DELLE FINANZE



DECRETO 16 settembre 2002.
Rideterminazione dell'indennità prevista dall'art. 7 della legge regionale 1 agosto 1990, n. 20 a favore di cittadini affetti da gravi forme di talassemia, a decorrere dal 1° agosto 2002.

 

L'ASSESSORE PER IL BILANCIO E LE FINANZE


Visto lo Statuto della Regione;
Vista la legge regionale 1 agosto 1990, n. 20;
Visto l'art. 7 della citata legge regionale n. 20/90, che prevede la concessione di un'indennità vitalizia ai cittadini affetti da forme gravi di talassemia nella misura di L. 500.000 mensili;
Considerato che la predetta indennità, a norma del menzionato art. 7 della legge regionale n. 20/90, deve essere rivalutata annualmente con decreto dell'Assessore per il bilancio e le finanze in relazione ai dati ISTAT sul tasso di inflazione registrato nell'anno precedente;
Visto il decreto n. 1185 del 6 dicembre 2001, con il quale l'indennità è stata rideterminata per il periodo agosto 2001/luglio 2002 in L. 731.449 mensili, pari ad E 377,76;
Vista la nota n. 22906 del 6 settembre 2002 del servizio statistica, con la quale viene comunicato, in riscontro alla nota n. 22896 del 6 settembre 2002 del servizio bilancio, che il tasso di inflazione registrato nel periodo luglio 2001/luglio 2002 è pari a 2,3%;

 

Decreta:

 

Art. 1


L'indennità prevista dall'art. 7 della legge regionale 1 agosto 1990, n. 20 è rideterminata, a decorrere dal 1° ago sto 2002, in € 386,45.

 

Art. 2


Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana.
 

Palermo, 16 settembre 2002.

 

PAGANO