ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI E DELLE AUTONOMIE LOCALI

DECRETO 11 dicembre 2003.
Modifica del decreto 19 dicembre 2002, concernente approvazione del piano economico di riparto ai distretti socio-sanitari per il triennio 2001-2003.

L'ASSESSORE PER LA FAMIGLIA, LE POLITICHE SOCIALI E LE AUTONOMIE LOCALI

Visto lo Statuto della Regione;
Vista la legge regionale n. 28 del 1962;
Vista la legge regionale n. 22 del 6 maggio 1986, di riordino dei servizi e delle attività socio-assistenziali;
Vista la legge 8 novembre 2000, n. 328 "Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali" ed, in particolare, l'art. 4, comma 3, che, con riferimento a quanto previsto dal decreto legislativo n. 112/98, chiama le regioni a provvedere alla ripartizione dei finanziamenti assegnati dallo Stato per obiettivi ed interventi di settore;
Visto il D.P.C.M. n. 511/V del 20 aprile 2001, concernente il riparto delle risorse del Fondo nazionale per le politiche sociali per l'anno 2001, con il quale è stata destinata alla Regione Sicilia, ai sensi dell'art. 3, la quota di E 43.133.807,00 quali risorse indistinte (tabella 6);
Visto il D.P.R. 3 maggio 2001, che approva il "Piano nazionale degli interventi e dei servizi sociali 2001-2003" pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 181 del 6 agosto 2001;
Visto il decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali dell'8 febbraio 2002, concernente la "Ripartizione per settori di intervento delle risorse finanziarie affluenti il fondo nazionale per le politiche sociali per l'anno 2002" con il quale è stata destinata alla Regione Sicilia, all'art. 3, la quota di E 42.408.760,00 quali risorse indistinte (tabella 6);
Visto il D.P.R.S. 4 novembre 2002, che approva le "Linee guida per l'attuazione del piano socio-sanitario della Regione siciliana", pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del la Regione siciliana n. 53 del 22 novembre 2002, supplemento ordinario n. 1;
Visto il cap. 9, paragrafo 9.1, delle "Linee guida per l'attuazione del piano socio-sanitario della Regione siciliana", che attribuisce ai distretti socio-sanitari le risorse indistinte statali nel modo seguente:
1)  una quota pari al 63% delle risorse indistinte è attribuita ai 55 distretti socio-sanitari per il finanziamento dei piani di zona. Tale quota, che è da considerare quale risorsa finanziaria sussidiaria ai fondi già stanziati dagli enti locali, è finalizzata al potenziamento degli interventi in atto e all'organizzazione dei servizi per l'erogazione di prestazioni sociali e socio-sanitarie ricomprese nei livelli essenziali e nelle priorità del piano socio-sanitario regionale;
2)  una quota pari al 20% delle risorse indistinte è attribuita ai distretti socio-sanitari per il finanziamento di progettualità, distrettuali e sovradistrettuali, finalizzate alla sperimentazione di modalità innovative che garantiscano i livelli essenziali di assistenza, le priorità delle "Linee guida di indirizzo", propedeutiche alla definizione del piano socio-sanitario regionale ed una reale integrazione socio-sanitaria;
Visto il cap. 9, paragrafo 9.4, delle "Linee guida per l'attuazione del piano socio-sanitario della Regione siciliana", che individua quale criterio di riparto la popolazione residente (dati ISTAT, anno precedente), riservando, a favore delle isole, una quota pari all'1% sulla disponibilità complessiva delle risorse, visto che le realtà insulari, per la propria collocazione geografica, incontrano maggiori difficoltà rispetto agli altri territori della Regione;
Visto il decreto n. 1825/02 del 16 dicembre 2002 del l'Assessore per il bilancio e le finanze che istituisce, nella rubrica del dipartimento regionale enti locali, il capitolo 183739 "Quota del fondo politiche sociali non specificamente finalizzata";
Visto il proprio decreto n. 4949/ufficio piano del 19 dicembre 2002, con il quale, per le finalità di cui sopra, si è proceduto all'assegnazione ai distretti socio-sanitari delle risorse indistinte del FNPS per gli anni 2001-2003, tenendo conto di una disponibilità di E 43.133.806,98 assegnata nell'anno 2001, di E 42.408.760,00 assegnata nell'anno 2002 e di E 42.408.760,00 quale assegnazione presunta per l'anno 2003;
Preso atto che con il superiore decreto si è provveduto all'assegnazione delle somme sulla base della popolazione complessiva di ogni distretto socio-sanitario includendo il comune di S. Domenica Vittoria nel distretto 15 comune capofila Bronte in forza di quanto previsto dalle linee guida e dal D.P.R.S. n. 142 del 22 agosto 1981;
Rilevato che, diversamente da quanto sopra detto ed in forza di quanto disposto dalla legge regionale n. 33 del 20 agosto 1994, il comune di S. Domenica Vittoria rientra nel distretto socio-sanitario n. 32 comune capofila Taormina;
Tenuto conto che quanto sopra esposto ha refluenza sulla popolazione complessiva dei distretti socio-sanitari nn. 15 e 32 e conseguentemente sulle risorse indistinte del FNPS da assegnare ad ognuno dei due distretti;
Visto il parere espresso dalla cabina di regia regionale nella seduta del 10 dicembre 2003 in ordine alla opportunità di procedere alla rettifica della composizione dei distretti socio-sanitari nn. 15 e 32, trasferendo l'appartenenza territoriale del comune di S. Domenica Vitto ria dal distretto n. 15 al distretto n. 32;
Visto il decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali del 18 aprile 2003, concernente il riparto delle risorse del Fondo nazionale per le politiche sociali per l'anno 2003, con il quale è stata destinata alla Regione Sicilia, all'art. 2, tabella 3, la quota di E 63.602.664,57 quali risorse indistinte oltre E 711.582,43 da destinarsi all'"Armonizzazione delle città";
Ritenuto, pertanto, di dover procedere alla modifica del proprio decreto n. 4949/ufficio piano del 19 dicembre 2002, per quanto attiene alle assegnazioni delle risorse indistinte del FNPS ai distretti socio sanitari nn. 15 e 32;
Ritenuto, inoltre, di dover altresì modificare il proprio decreto n. 4949/ufficio piano del 19 dicembre 2002, nella parte riguardante le assegnazioni delle risorse indistinte del FNPS per l'anno 2003 sulla base dell'as segnazione statale avvenuta con il sopra citato decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali del 18 aprile 2003;
Preso atto, pertanto, che le quote relative al 63% e al 20% per ciascuno degli anni 2001, 2002 e 2003, da dover ripartire ai distretti socio-sanitari (come da allegato "A"), sono così quantificate:

Anno 

   

63%

20%

Totale 

2001 

   

27.174.297,78

8.626.761,20

35.801.058,98 

2002 

   

26.717.518,80

8.481.752,00

35.199.270,80 

2003 

   

40.069.678,68

12.720.532,91

52.790.211,59 

per un totale complessivo di E 123.790.541,37;

Decreta:

Articolo unico

Il piano economico di riparto delle risorse indistinte del FNPS, ai distretti socio-sanitari della Regione Sicilia, per il triennio 2001-2003, approvato con proprio decreto n. 4949/ufficio piano del 19 dicembre 2002, è modificato, per le motivazioni esposte in premessa, secondo il prospetto allegato "A" al presente decreto e del quale fa parte integrante, sulla base delle somme sotto elencate:

Anno 

   

63%

20%

Totale 

2001 

   

27.174.297,78

8.626.761,20

35.801.058,98 

2002 

   

26.717.518,80

8.481.752,00

35.199.270,80 

2003 

   

40.069.678,68

12.720.532,91

52.790.211,59 


per un totale complessivo di E 123.790.541,37.
Il presente decreto sarà trasmesso agli organi di controllo ai sensi della legge n. 20 del 14 gennaio 1994 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana.
Palermo, 11 dicembre 2003.

 

D'AQUINO 

Cliccare qui per visualizzare gli allegati in formato PDF