ASSESSORATO DEI BENI CULTURALI ED AMBIENTALI E DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

CIRCOLARE 25 febbraio 2004, n. 2/P.I.
Contributo per spese per la promozione di iniziative di cooperazione educativa, scientifica e culturale per l'attuazione di scambi, di ricerche, di viaggi didattici, di studi e di gemellaggi di scuole anche in collaborazione con istituti specializzati, dell'UNESCO e di altre organizzazioni culturali nazionali ed internazionali. Cap. 372539.

Il bilancio di previsione della Regione siciliana per l'esercizio finanziario 2004 prevede per il cap. 372539 una spesa di E 250.000,00.
Il dipartimento della pubblica istruzione dell'Assessorato dei beni culturali, nell'ambito delle proprie competenze nel settore della scuola, vuole premiare progetti volti alla promozione di attività culturali nelle scuole da realizzarsi nei mesi di ottobre-novembre 2004.
A tali attività è destinata la quota di E 200.000,00; la restante somma di E 50.000,00 è destinata ad iniziative che saranno normate successivamente.
Destinatari
Destinatari di tali contributi sono le scuole pubbliche statali di ogni ordine e grado.
Le scuole paritarie potranno partecipare non come scuola capofila ma in rete con le scuole pubbliche statali.
Obiettivo
Promuovere attività culturali mirate a rendere le istituzioni scolastiche centri di aggregazione e di cultura aperti al territorio.
Fare accrescere nei giovani interesse verso la lettura, lo spettacolo, l'arte e la musica, attraverso iniziative promosse dagli stessi alunni che prevedono incontri con testimoni privilegiati.
Per dare maggiore risalto all'iniziativa le attività verranno concentrate nei mesi di ottobre e novembre, le scuole beneficiarie dei finanziamenti sceglieranno i giorni da dedicare alla manifestazione in base alla propria programmazione.
Azioni ed attività
Azione A - Editoria
1.  Organizzazione di spazi espositivi da realizzarsi nelle sedi delle istituzioni scolastiche, in raccordo con case editrici o librerie, associazioni del settore, ecc.;
2.  Organizzazione di incontri, dibattiti, seminari con la partecipazione di consulenti specialistici (scrittori, giornalisti, editori), nonché docenti esperti, ecc, rivolti agli studenti ed aperti all'utenza esterna;
3.  Acquisto di libri per le biblioteche scolastiche delle scuole.
Azione B - Teatro, cinema
1.  Organizzazione di rappresentazioni o proiezioni da realizzarsi in raccordo con associazioni teatrali, cinematografiche, culturali ecc.;
2.  Organizzazione di incontri, dibattiti, seminari con la partecipazione di consulenti specialistici (attori, registi, scrittori e critici teatrali e cinematografici), nonché docenti esperti, ecc, rivolti agli studenti ed aperti al l'uten za esterna;
3.  Organizzazione di rassegne teatrali con la partecipazione di compagnie teatrali formate da studenti che hanno seguito percorsi artistici nelle scuole, e/o proiezioni di video prodotti dagli studenti;
4.  Acquisto di DVD e videocassette per le biblioteche scolastiche.
Azione C - Pittura, scultura, fotografia
1.  Organizzazione di mostre da realizzarsi in raccordo con accademie di belle arti, associazioni culturali del settore, ecc.;
2.  Organizzazione di incontri, dibattiti, seminari con la partecipazione di consulenti specialistici (pittori, scultori, fotografi, critici d'arte), nonché docenti esperti, ecc., rivolti agli studenti ed aperti all'utenza esterna;
3.  Organizzazione di rassegne di opere di studenti che hanno seguito nelle scuole percorsi artistici.
Azione D - Musica
1.  Organizzazione di spazi espositivi da realizzarsi nelle sedi delle istituzioni scolastiche, in raccordo con conservatori di musica, case discografiche, associazioni musicali, negozi di dischi, musicassette e CD, ecc.;
2.  Organizzazione di incontri, dibattiti, seminari con la partecipazione di consulenti specialistici (musicisti, cantautori, critici musicali), nonché docenti esperti, ecc., rivolti agli studenti ed aperti all'utenza esterna;
3.  Organizzazione di rassegne musicali con la partecipazione di studenti che hanno seguito percorsi musicali nelle scuole.
Spese ammissibili e procedure finanziare
Il contributo erogato è determinato sulla base delle seguenti spese ammissibili:
-  acquisto di libri, DVD, videocassette, CD musicali fino a un massimo di E 500 per azione, per ciascuna istituzione scolastica della rete;
-  spese per allestimenti di spazi espositivi;
-  spese per docenti interni;
-  spese per docenti esterni (prestazioni): potranno essere applicati i massimali di costo riferibili alle fasce di docenza di cui alla circolare del Ministero del lavoro n. 41 del 5 dicembre 2003;
-  spese per personale non docente della scuola;
-  spese di viaggio e assicurazione degli studenti;
-  spese indirette imputabili al progetto (spese tele foniche, postali, di riscaldamento ecc.): l'importo non deve superare il 2% del costo complessivo del progetto;
-  spese di trasporto, vitto, alloggio e prestazioni dei consulenti specialistici;
-  spese per materiale di facile consumo;
-  noleggio di attrezzature per la realizzazione del progetto;
-  spese di informazione e pubblicizzazione dell'iniziativa.
Per i compensi relativi al personale interno, docente e non docente, nonché per i consulenti specialistici, dovrà farsi riferimento al C.C.N.L. tenendo presente che nel computo del costo orario deve essere escluso ogni emolumento ad personam e comunque secondo le modalità previste dalla circolare del Ministero del lavoro n. 41 del 5 dicembre 2003.
Tutte le prestazioni retribuite dovranno avvenire a seguito di regolare lettera di incarico che dovrà indicare l'oggetto della prestazione, il numero di ore assegnate ed il relativo compenso orario omnicomprensivo.
Il progetto dovrà essere concluso entro il 31 dicembre 2004.
Per ogni singolo progetto il contributo sarà erogato nella misura dell'80% del costo complessivo, e la suddetta percentuale dell'80% non potrà superare la somma di E 11.000,00. Il rimanente 20% è a totale carico delle istituzioni scolastiche e la dichiarazione relativa alle spese sostenute dalle scuole della suddetta percentuale dovrà essere allegata alla rendicontazione ai fini dell'erogazione del saldo.
Le quote saranno corrisposte direttamente alle scuole capofila con accreditamento sul conto corrente acceso presso l'istituto bancario che svolge il servizio di cassa.
I finanziamenti saranno accreditati per il 50% del finanziamento complessivo quale prima anticipazione ad approvazione del progetto; il restante 50% (a saldo) verrà corrisposto a seguito della verifica del rendiconto che dovrà essere presentato entro e non oltre il mese di giugno 2005.
Presentazione dei progetti
Ciascun istituto scolastico potrà presentare un solo progetto utilizzando la scheda allegata alla presente circolare che dovrà essere inoltrata in duplice copia, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento o con consegna a mano, entro e non oltre il quarantacinquesimo giorno dalla pubblicazione della presente circolare nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana, al seguente indirizzo: Assessorato regionale dei beni culturali ed ambientali e della pubblica istruzione - dipartimento istruzione - Area II - U.O. VI - via generale Magliocco, n. 46 - 90141 Palermo.
Farà fede il timbro postale.
La busta dovrà inoltre riportare l'intestazione della scuola e la dizione: "Iniziative culturali".
Verranno esclusi i progetti che non saranno pervenuti entro il termine prescritto, che siano privi della firma dei dirigenti scolastici e che siano presentati senza utilizzare la scheda allegata.
I progetti devono essere presentati, obbligatoriamente in rete, da una istituzione scolastica capofila, responsabile della gestione amministrativa-contabile, con il coinvolgimento di almeno altre tre scuole.
I progetti potranno prevedere una o più azioni e potranno ripetere la stessa o le stesse azioni in più scuole a seconda anche dell'ordine scolastico di appartenenza.
La durata delle attività previste dal progetto non potrà superare la settimana; le attività dovranno svolgersi contemporaneamente nelle scuole coinvolte dalla rete, nel periodo compreso tra il 1° ottobre e il 30 novembre 2004.
I progetti dovranno essere cofirmati dai dirigenti scolastici delle scuole in rete.
Alla ideazione e alla gestione dei progetti presentati dalle scuole di istruzione superiore dovranno obbligatoriamente partecipare gli studenti.
Ciascuna scuola stabilirà la modalità di tale partecipazione, dandone descrizione nell'allegata scheda.
Verrà finanziato almeno un progetto per provincia, tra quelli il cui punteggio consentirà l'ammissione al finanziamento.
Criteri di valutazione
Tutti i progetti ritenuti ammissibili verranno valutati in relazione ai seguenti criteri di selezione:
1.  qualità e coerenza progettuale (max 35 punti);
-  modalità di informazione e pubblicizzazione (5 punti);
-  integrazione con le attività curricolari (5 punti);
-  integrazione tra le azioni (15 punti);
-  piano finanziario congruo e analitico (10 punti).
Coerenza e correttezza del piano finanziario
Il nucleo di valutazione terrà conto dell'ammissibilità dei costi dichiarati e della congruità degli stessi.
Verificherà in particolare il rispetto dei parametri di costo contenuti nell'allegato alla presente circolare e le eventuali motivazioni fornite in merito ad eventuali scostamenti del piano finanziario proposto. Qualora la verifica del piano finanziario dia esito negativo (0 punti) il progetto non è finanziabile;
2.  innovazione/originalità (max 25 punti):
-  innovazione (15 punti);
-  originalità (10 punti);
3.  soggetti coinvolti nella realizzazione del progetto (max 40 punti).
Qualità del partenariato: quadro organizzativo del partenariato e rete di relazioni attivate:
-  grado di coinvolgimento delle istituzioni scolastiche (10 punti);
-  coinvolgimento soggetti esterni alle scuole (10 punti);
-  grado di coinvolgimento della componente studentesca (20 punti).
Il punteggio massimo conseguibile è di 100 punti. E' finanziabile il progetto che raggiunga un punteggio minimo di 60/100.
Nel caso in cui in una o più province i progetti dovessero risultare inammissibili, o non ammessi a finanziamento, verranno finanziati i progetti di altre province il cui punteggio risulterà più alto nella graduatoria generale.
Si fa presente che occorre apporre il logo della Regione siciliana e la dicitura: realizzato con il contributo dell'Assessorato regionale dei beni culturali ed ambienta li e della pubblica istruzione - dipartimento istruzione - su tutti gli atti pubblici (inviti, manifesti, pubblicazioni, etc.), relativi alle attività realizzate nell'ambito del progetto.
I signori dirigenti dei C.S.A. sono pregati di curare, con la massima sollecitudine, la diffusione della presente circolare presso i dirigenti degli istituti scolastici delle scuole di ogni ordine e grado pubbliche e pa-ritarie.
La presente circolare verrà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana e sul sito internet della Regione siciliana: www.regione.sicilia.it/bbccaa/pi/index.htm.

 

L'Assessore: GRANATA